venerdì 29 giugno 2018

SERIE A2: VALERIANO D'ORTA NUOVO GENERAL MANAGER

.
dal sito www.bb14.it
.
Bergamo Basket 2014 è lieta di annunciare il suo nuovo General Manager: si tratta di Valeriano D’Orta, 47 anni, piemontese di Bra (CN), che arriva a Bergamo dopo le ultime due stagioni passate alle Virtus Bologna in cui ha ricoperto il ruolo di Direttore Sportivo.

Profondo conoscitore della categoria, D’Orta ha iniziato il suo percorso nel mondo del basket nell’Auxilium Torino in qualità di allenatore delle squadre giovanili (1992-1996), e dopo aver lavorato a Trani e Cuneo ha allenato per cinque stagioni all’Abet Basket Bra in Serie C1 (1997-2002). Dal 2002 al 2007 ha lavorato a Novara come assistente allenatore in Serie A2, poi le tappe di Casale Monferrato (2007-2008) e Sassari (2008-2009), in cui ha svolto anche i compiti di responsabile del settore giovanile. Nelle due stagioni successive ha conquistato per due volte consecutive la Coppa Italia di Legadue con Veroli sempre come assistente allenatore (2009-2010, 2010-2011), prima di rientrare in Piemonte ancora a Casale Monferrato (2011-2012). Nella stagione 2013-2014 è diventato Direttore Sportivo con l’Auxilium Torino, carica ricoperta anche a Tortona (2015-2016); nel mezzo l’esperienza a Trapani come scout del mercato dei giocatori americani, e per ultimo le due annate con la Virtus Bologna. Con i felsinei D’Orta ha vinto il campionato di serie A2 2016-2017 ed ottenuto la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia di Serie A nella stagione appena conclusa.

"Felicemente entusiasta di poter far parte della BB14, per aver intrapreso questa nuova avventura e  sposato questo progetto che riparte così come lo stesso presidente Lentsch ha dichiarato nei giorni scorsi", queste le prime parole di Valeriano D’Orta in veste giallonera.

"Certi di aver fatto la scelta giusta in Valeriano d’Orta, abbiamo visto un mix di competenze mirate per l’ambizioso progetto di Bergamo Basket 2014. Per entrambi sarà senza ombra di dubbio un bel percorso di crescita, ricco di soddisfazioni" ha dichiarato raggiante il Presidente Massimo Lentsch.