giovedì 9 giugno 2016

SERIE B, FINALE PLAYOFF: BERGAMO CROLLA NEL SECONDO TEMPO, SARA' UDINE AD ANDARE A MONTECATINI


 .
Si infrange in gara 5 delle finali playoff il sogno di qualificarsi alle Final Four di categoria per la Co.Mark Bergamo Basket 2014, chiamata a sovvertire ancora una volta pronostico e fattore campo nella decisiva sfida al PalaBenedetti di Udine.
La grande occasione sprecata nella casalinga gara 4 non condiziona i gialloneri, che partono senza timore scaldando la voce dei 50 temerari giunti in Friuli nonostante l'impegno infrasettimanale e il maltempo. Scanzi e Panni danno vita all'8-10 al 5', Castelli reagisce ma i punti di Planezio mandano avanti gli ospiti al termine dei primi dieci minuti (17-19).
Le percentuali giallonere sono alte, la difesa tiene e Panni e Bloise portano al massimo vantaggio Co.Mark al 12' (17-24). Il PalaBenedetti comincia a farsi sentire, le lamentele della panchina di casa e dei giocatori in campo sono concesse e portano a un paio di fischi dubbi che innervosiscono oltremodo i bergamaschi: Vanuzzo, Porta e Pinton ricuciono in pochi possessi lo svantaggio, traghettando i friulani all'intervallo in vantaggio di tre lunghezze (35-33).
Si segna col contagocce a inizio terzo quarto, con l'equilibrio che dura per parecchi minuti (44-41 al 27'), ma mentre l'attacco bergamasco continua a faticare anche negli ultimi minuti del periodo, quello di Udine si accende improvvisamente, confezionando, grazie alle triple di Vanuzzo, Porta e Pinton,  un sanguinoso parziale di 10-0 che di fatto decidono le sorti dell'incontro (54-41 al 29', 56-43 al 30').
Bergamo appare stordita e incapace di reagire, l'enorme fatica accumulata in tutte le precedenti gare appare evidente ed impedisce a Mercante e compagni di attaccare con lucidità l'arcigna difesa locale, realizzando così un solo punto nei primi 6 minuti e mezzo dell'ultimo quarto (68-44 al 36'). La GSA vola fino al +23 (70-47 al 37'), limitandosi poi a gestire gli ultimi minuti e a chiudere, fra i festeggiamenti dei propri tifosi, sul 76-62.
A fine gara sinceri ed emozionanti applausi per entrambe le formazioni, capaci di dare vita ad una serie davvero avvincente: passa con merito Udine, capace di serrare i ranghi e stringere i denti ad un passo dall'eliminazione. Per Bergamo la consapevolezza di aver dato tutta se stessa e di aver fatto sognare per tutta la stagione un'intera città.
.