lunedì 30 maggio 2016

SERIE B, FINALE PLAYOFF: BERGAMO RIMONTATA, E' UDINE A PORTARSI AVANTI 1-0


 .
Assapora il sogno di vincere la prima battaglia della serie di finale la Co.Mark Bergamo Basket 2014, capace di giocare un primo tempo strepitoso e avanti nel punteggio per tre quarti gara prima di subire la lenta ma inesorabile rimonta dei bianconeri padroni di casa.
In un PalaBenedetti gremito in ogni ordine di posto, gara 1 della finalissima non tradisce le aspettative, con le due pretendenti per le Final Four di Montecatini che danno vita ad una partita intensa, ruvida ed emozionante.
Bergamo gioca un primo tempo eccezionale, ingabbiando con la propria difesa l'attacco di Udine, costringendolo a girare al largo dall'area e a ruotare in maniera precisa ed impeccabile sul perimetro (10-12 al 5', 14-20 al 10'). 
Mercante, Bloise e Scanzi sono infallibili, Chiarello una vera sentenza dalla media: nonostante i problemi di falli di Ghersetti (mai in partita l'italoargentino), la Co.Mark arriva anche a 16 lunghezze di vantaggio al 18' (21-37), prima che una disattenzione a rimbalzo difensivo regali allo scadere dei primi 20 minuti una tripla a Porta e conseguente iniezione di fiducia ai friulani (28-40 al 20').
Nella ripresa Udine gioca con piglio diverso, e sostenuta dai propri tifosi comincia una lenta rimonta, propiziata da una difesa più aggressiva e da un attacco più attento ai vantaggi da ricercare. Bergamo, dopo un primo tempo dalle mille energie spese, arranca dal punto di vista fisico, concedendo troppi secondi tiri ai locali (39-48 al 26') e perdendo lucidità in attacco (47-51 al 30').
Udine passa al comando con un 5-0 firmato da Vanuzzo e Poltroneri, allungando fino a +7 (62-55 al 36') anche grazie a qualche regalo di troppo dei gialloneri. I bergamaschi però non mollano, e con un ultimo sforzo ritornano a contatto (62-61 a 2'38" dal termine). Sono i canestri di Castelli e Truccolo (entrambi ancora su secondi tiri) a dare il colpo di grazie alle speranze orobiche (finale 72-64).
Davvero una ghiotta occasione sprecata per la Co.Mark, che ha dimostrato da una parte di avere le armi e le idee chiare su come poter mettere in difficoltà la corazzata udinese, dall'altra la necessità di giocare una partita senza alcuna sbavatura per tutti i 40 minuti di gioco.
Si torna in campo per gara 2 martedì 31 Maggio, sempre al PalaBenedetti di Udine, alle ore 20.45: gara probabilmente decisiva per l'intera serie.
.